fbpx

Gli Stati Uniti sequestrano la nave portacontainer MSC dopo aver registrato ingente carico di droga

  • Gli Stati Uniti sequestrano la nave portacontainer MSC dopo aver registrato ingente carico di droga

    Gli Stati Uniti sequestrano la nave portacontainer MSC dopo aver registrato ingente carico di droga

    Le autorità statunitensi hanno sequestrato una grande nave portacontainer gestita dalla Mediterranean Shipping Co., con sede in Svizzera, tre settimane dopo che le autorità doganali hanno trovato 20 tonnellate di cocaina sulla nave nei container diretti a Philadelphia.

    La MSC Gayane, di proprietà di JP Morgan Asset Management e noleggiata da MSC, la seconda nave portacontainer al mondo per capacità, è “soggetta a possibile multa”, come riportato in un comunicato dal procuratore William McSwain.

    “Il sequestro di una nave così massiccia è complicato e senza precedenti, ma è appropriato perché anche qui le circostanze sono senza precedenti”, ha affermato McSwain.

    “Quando una nave porta una tale quantità oltraggiosa di droghe mortali nelle acque di Philadelphia, il mio ufficio perseguirà le più gravi conseguenze possibili contro tutte le parti coinvolte al fine di proteggere il nostro distretto e il nostro paese”.

    Il sequestro del mezzo insieme alla sospensione della licenza CTPAT di MSC (Customs Trade Partnership Against Terrorism) porta la compagnia tra le realtà poco raccomandabili per gli USA.

    La revoca della licenza CTPAT per MSC complica notevolmente le procedure doganali sottoponendo di fatto la compagnia ad una lunga fila di controlli e verifiche di attracco e sbarco che si concretizzano in notevoli ritardi per le aziende che utilizzano MSC come vettore marittimo.

    L’informazione per TieffeGroup è un plus attraverso il quale strutturiamo il nostro servizio di eccellenza.

    Solo rimanendo costantemente aggiornati sulle compagnie e sul settore riusciamo a garantire i nostri alti standard qualitativi

    Comments are closed.